SUBITO DISINFESTAZIONI

  • disinfestazioni
  • deratizzazione

APIDAE

apis mellifera, disinfestazione api

Le api fanno parte degli insetti sociali. Appartengono alla famiglia delle Apidi, dell'ordine degli Imenotteri.

La Apis mellifera, diffusa in tutti i continenti ad esclusione delle zone artiche ed antartiche, è l'unica conosciuta in Europa. Le api sono pericolose se attaccate, infatti sono provviste di un pungiglione costituito da uno stiletto e due lancette. Lo stiletto è formato a sua volta da dentelli ricurvi, responsabili della morte degli stessi insetti, una volta che vengono usati. Se si trova in prossimità di un'abitazione, un alveare può essere fastidioso per l'uomo, tuttavia prima di ricorrere a sistemi di eliminazione chimica, si può optare per alcuni accorgimenti del tutto naturali, adatti a far spostare le api in luoghi più sicuri. Tra questi rimedi naturali, è molto utile il caffè in polvere messo a bruciare in un recipiente d'alluminio, in prossimità dell'alveare. Pare che l'odore che si sprigiona faccia fuggire le api.

VESPIDAE

vespa, disinfestazione vespe

I vespidi sono insetti dell'ordine degli Imenotteri, noti come insetti sociali e fastidiosi per l'uomo. Tuttavia la cattiva fama delle vespe è dovuta all'ignoranza che accompagna da sempre le informazioni riguardo a questo tipo di insetto. La vespa, infatti, non è naturalmente cattiva, ma può assumere comportamenti fastidiosi e pericolosi, se viene disturbata o attaccata, mentre cerca semplicemente di difendersi.

Imparare a conoscerle è un buon metodo di prevenzione, per evitare di assumere comportamenti che rendono questo insetto pericoloso per l'uomo.

Per allontanarle, si possono utilizzare insetticidi dal forte potere abbattente, evitando l'impiego di piretroidi (in genere non efficaci per questo insetto).

E’ consigliabile utilizzare per il trattamento una lancia che permetta di operare a distanza, oppure degli spray dal getto potente (fino a quattro metri), che consentano un buon potere abbattente. La cattiva riuscita di un trattamento può dipendere dalla impossibilità di raggiungere il nido delle vespe, spesso nascosto ed al riparo da agenti esterni, ad esempio sotto le tegole, nei cassonetti, tra le travi di sostegno. In questo caso, è opportuno passare ad un aiuto professionale per la disinfestazione.

VESPA CRABRO

VESPA CRABRO, disinfestazione vespe

Le api fanno parte degli insetti sociali. Appartengono alla famiglia delle Apidi, dell'ordine degli Imenotteri. La Apis mellifera, diffusa in tutti i continenti ad esclusione delle zone artiche ed antartiche, è l'unica conosciuta in Europa. Le api sono pericolose se attaccate, infatti sono provviste di un pungiglione costituito da uno stiletto e due lancette. Lo stiletto è formato a sua volta da dentelli ricurvi, responsabili della morte degli stessi insetti, una volta che vengono usati. Se si trova in prossimità di un'abitazione, un alveare può essere fastidioso per l'uomo, tuttavia prima di ricorrere a sistemi di eliminazione chimica, si può optare per alcuni accorgimenti del tutto naturali, adatti a far spostare le api in luoghi più sicuri. Tra questi rimedi naturali, è molto utile il caffè in polvere messo a bruciare in un recipiente d'alluminio, in prossimità dell'alveare. Pare che l'odore che si sprigiona faccia fuggire le api. Con il termine calabrone ci riferiamo ai più comuni Imenotteri Vespidi, dei generi Vespa, Vespula e Polistes. Il calabrone (Vespa crabro Linnaeus ) è un grosso vespide di colore bruno la cui struttura morfologica è costituita da un addome tronco a livello della sua inserzione al torace e variegato di giallo, ali strette e trasparenti di colore ambrato.

Esistono tre grandi tecniche di disinfestazioni dei calabroni tutte effettuate da aziende specializzate.

La prima è la disinfestazione biologica che prevede la distribuzione, nei luoghi di riproduzione dei calabroni, delle Mosche di Parassitoidi (Imenotteri pteromalidi), le quali svolgono un’azione predatoria sulle pupe di ditteri impedendo lo sfarfallamento degli adulti. Una seconda tecnica di disinfestazione per sconfiggere i calabroni è la lotta chimica mirata, che serve a eliminare o ridurre in modo da rendere non dannoso, l'organismo bersaglio mediante una disinfestazione chimica che prevede la distribuzione di insetticidi.

La terza tecnica è la lotta integrata la quale prevede la determinazione di una soglia di danno (o di intervento) e include tra le pratiche, l'uso di prodotti chimici, da utilizzare, solo quando la scelta è necessaria ed in modo molto oculato, privilegiando i formulati più selettivi e quelli che presentano profili tossicologici più favorevoli.

Share by: